INCENTIVI FISCALI: Ecobonus 65% e 50%

Oppure vai alla pagina CONTATTI >

Con l’Ecobonus, il governo intende incentivare i lavori edili ed impiantistici volti a ridurre i consumi energetici dei nostri edifici.

Inoltre, il secondo obiettivo riguarda il superamento dei combustibili fossili a vantaggio delle fonti più ecologiche, come l’energia solare.

Le detrazioni non valgono in caso di nuove costruzione, ampliamenti o demolizione e ricostruzione.

Per tutto il 2021, su tutte le spese sostenute, in alternativa alla detrazione, potresti richiedere all’impresa lo sconto in fattura. Cosa significa? L’impresa ti anticiperà i soldi, che recupererà in futuro come creditore d’imposta. In pratica, l’impresa, diventando creditore d’imposta, è come se avesse pagato anticipatamente le tasse allo Stato. Lo Stato stornerà dalle imposte future quanto anticipato dall’impresa.

In sostanza, non paghi la quota di spesa che recupereresti in detrazione.

Ma in cosa consistono queste detrazioni fiscali?

Immagina di ristrutturare casa e di spendere € 10.000, per sostituire l’impianto di riscaldamento corredato di caldaia a condensazione. Oggi, l’Agenzia delle Entrate restituisce il 65% della spesa sostenuta in detrazioni IRPEF. Quindi, l’Agenzia non ti verserà sul conto 6.500 € (65% di 10.000 €), ma ti restituirà la somma scalandola dalle tasse future, in più rate annuali.

Prodotti che consigliamo per la tua casa

Installazioni di tendenza che proponiamo

Aliquote di rimborso previste al variare degli interventi realizzati al 50% e 65%.

Puoi ottenere il rimborso del 65%

(art. 14 Decreto-legge del 04/06/2013 n. 63)
  • Riqualificazione energetica;
  • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII.
  • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
  • gli interventi di sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con generatori d’aria calda a condensazione;
    l’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro, a condizione che gli interventi producano un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%;
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. In pratica, il rifacimento dell’impianto di riscaldamento;
  • gli interventi di sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione realizzato.;
  • gli interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore, dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria;
  • l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative. Questi dispositivi, mediante la fornitura periodica dei dati, dovranno indicarti le condizioni di funzionamento correnti e consentire
  • l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto;
  • l’installazione di impianto pannelli solare termico per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università;

Tra le spese detraibili al 50

(art. 14 Decreto-legge del 04/06/2013 n. 63)
  • L’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari (allegato M al decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311), porte esterne, portoncini;
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, senza
  • la contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti;
  • l’acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (pellets, truciolato etc.), fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

Finanzia il 100% del tuo progetto!

Casa nuova o casa vecchia? Nessun problema. Realizza i tuoi sogni con noi a partire da 21€ al mese. Grazie ai nostri esperti, ti offriamo una consulenza fatta su misura per te.

Servizi idraulici

Per le tue emmergenze!
Chiamaci al  389 7680397

Cambia la tua vecchia caldaia

Richiedi una consulenza gratuita ai nostri professionisti e scopri l’offerta migliore per le tue metrature.

Incentivi fiscali Ecobonus 65% e 50%

Se cambi la tua vecchia caldaia con una a condensazione potrai usufruire degli incentivi al 65% della spesa.

Bonus Casa 50% Pratiche ENEA

Detrazioni Irpef del 50% per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di riscaldamento.

Scaldabagni

INSTALLAZIONI  VAI >

Caldaie

INSTALLAZIONI  VAI >

Climatizzatori

INSTALLAZIONI  VAI >

Pompe di Calore

INSTALLAZIONI  VAI >

News più recente

Approfondimenti utili riguardo i nostri servizi